LA SCUOLA MUORE E L’ITALIA GUARDA LA POLITICA ALIMENTARE IL BUCHERVERBRENNUNGEN DEL NUOVO OSCURANTISMO SOCIALE! IGNORANZA+PAURA= SCHIAVITU’..I Bücherverbrennungen (roghi di libri) furono organizzati nel 1933 nella Germania nazista, durante i quali vennero bruciati tutti i libri non corrispondenti all’ideologia nazista. I roghi, concepiti per eliminare “lo spirito non tedesco” Il più grande rogo avvenne il 10 maggio 1933 nell’Opernplatz berlinese e vennero bruciati i libri considerati dai nazisti “contrari allo spirito tedesco”. Quel giorno Joseph Goebbels affermò che i roghi erano un ottimo modo “per eliminare con le fiamme lo spirito maligno del passato. Ora tocca a noi, stiamo costruendo l’Italia del futuro senza le fondamenta; come possiamo rimanere indifferenti ai nuovi Bücherverbrennungen? Perchè il capitale umano sia la chiave della competitività dobbiamo garantire la migliore qualità dell’offerta formativa, con essa non solo si colmano i bisogni degli individui, ma quelli del mondo del lavoro e della società. Al contrario, la politica dei tagli alla scuola pubblica e ai suoi organici ha messo in seria discussione la qualità stessa dell’offerta formativa e umana. La scuola necessita di investimenti e di riqualificazione della spesa e non di tagli indiscriminati, della crescita di competenze didattico-pedagogiche, in una logica in cui non si va a scuola solo per imparare a leggere e scrivere ma per divenire cittadini consapevoli, dotati di un alto bagaglio culturale e di conoscenza. La scuola deve costruire l’essenziale esperienza della convivenza democratica, l’i integrazione, la legalità, per l’attuazione di una vera giustizia sociale e per le pari opportunità. Le nostre strutture scolastiche, massacrate da riforme e controriforme inconcludenti e non informate ad obiettivi di vero sviluppo, si stanno sfasciando sotto il peso dell’arrogante subdola demagogia di chi ci vuole servi sottomessi senza diritto di replica. Il potere sa’ che l’ignoranza taglia le lingue e recide le ali della libertà, poiché solo chi può scegliere è libero, e per poter scegliere bisogna prima conoscere! Abbiamo un governo e dei politici che si prendono gioco di noi, “uomini” che sghignazzando celati oltre le mura di parlamento e senato ci annunciano arcobaleni di felicità, lavoro, denaro capre e cavoli e figli maschi, vuoti annunci a un popolo senza dignità! Chi ci governa invece di sostenere la SCUOLA sostiene le mafie e i boiardi d’alpe e d’oltralpre, cioè coloro che regnano e regneranno incontrastati sulle miniere d’oro-risorse-umane che piegati dalle insicurezze e dall’ignoranza lavorano e lavoreranno mal pagati e con sempre meno diritti, mentre i soldi rubati alle buste-paga degli italiani vanno e andranno a sostenere la politica corrotta e un presidente del consiglio buffone-marionetta dell’imperialismo, un dittatorello che non ammette contestazioni e repliche, un presidente del consiglio che non si vergogna di far bastonare gli operai dalla celere. Ma gli italiani-caimani zitti! aprono le fauci divorando il futuro dei loro figli, accettando tacitamente una politica che manipola le menti e le coscienze attraverso i media, vendendo l’oscurantismo produttore di anti-cultura con campagne pubblicitarie alimentatrici di bisogni deviati, demonizzando tutto quanto è contrario all’interesse di chi pubblicizza, dunque l’oscurantismo delle multinazionali, l’oscurantismo del potere politico, l’oscurantismo dei mezzi di comunicazione di massa, l’oscurantismo di tutte le istituzioni che di esso si nutrono. Oscurantismo è la colpevole manipolazione della cultura. Sapete com’è considerata la preparazione degli studenti italiani?: sono gli ultimi in Europa nella matematica e nelle lettere, cioè nella capacità di analizzare, argomentare, spiegarsi, incapaci di trovare le parole giuste per capire se stessi e il mondo. Gran parte degli istituti scolastici non hanno più l’organico per garantire il tempo pieno costringendo le famiglie a pagare cooperative per “badare” ai figli almeno fino alle 16.30, e poi ci stupiamo perchè in Italia nascano pochi bambini. A quale prezzo le donne devono andare a lavorare?

Annunci

Pubblicato: 9 novembre 2016 in Senza categoria

DOVE SONO GLI UOMINI COME GUINIZZELLI-LEOPARDI-NERUDA- ALIGHIERI-PAVESE-SHAKESPEARE-TAGORE…Dove siete poeti e capitani, coraggiosi marinai, eroi musicanti…si è persa la stirpe dei Percival e dei Lancelot, dei Barone di Münchhausen…dove???

IO VOGLIO DEL VER LA MIA DONNA LAUDARE (Guido Guinizzelli)
Io voglio del ver la mia donna laudare
Ed assembrarli la rosa e lo giglio:
più che stella diana splende e pare,
e ciò ch’è lassù bello a lei somiglio.

Verde river’ a lei rasembro a l’are,
tutti color di fior’, giano e vermiglio,
oro ed azzurro e ricche gioi per dare:
medesmo Amor per lei rafina meglio.

Passa per via adorna, e sì gentile
ch’abassa orgoglio a cui dona salute,
e fa ‘l de nostra fé se non la crede:

e no ‘lle po’ apressare om che sia vile;
ancor ve dirò c’ha maggior14907580_10209020532003538_6702583282431286540_n

SALAM WA RAHMA

Pubblicato: 19 novembre 2015 in Senza categoria

Pubblicato: 26 ottobre 2015 in Senza categoria

LA LUNA E’ LUCE INTENSA SUI TETTI SILENZIOSI ..Inferno e paradiso diventano proiezioni della brutalità e della nobiltà che coesistono nell’anima ” Stanno nella nostra manica…” Il Tempo non cancella nulla di ciò che l’uomo chiama fantasticherie, immaginazioni, desideri, invidia, pensieri vili, volgari. Ricordiamoci che i pensieri diventano cellule, le cellule organi, gli organi corpo, il corpo una prigione, dolore, lacrime, HAWA AL MUNTAQIM! Siamo il piccolo niente che serve alla grande Causa, il grande Tutto al quale apparteniamo; siamo il nulla al lavoro verso lo splendore, e il Maestro di tutto ciò che vive ci illumina giorno per giorno. Grazie a lui abbiamo occhi che vedono.
La bellezza della natura ci abbaglia, la luce del cielo ci acceca, ANTA AL-AFUWW! Questa vita è un campo da dissodare, in mezzo alle aridità, negli intrighi delle liane, nelle sabbie e nelle argille, nelle savane afose, nei sottoboschi, nelle rocciose vie, puoi trovare i fiori rari ed inquietanti della verità. Quindi scaviamo: ogni sarchiatura, ogni passata di rastrello, faranno tornare piu viva la generosa semenza dell’ignoto.

” Ya Hamid, la luna è luce intensa sui tetti silenziosi, scirocco d’Oriente colora il cielo di pagliuzze d’ambra, sabbie rapite in terre dove l’Amore è un magnifico uccello che chiede d’esser catturato han foderato l’aria e i giardini, vento scirocco canta “HU HUU HUUU HUUUU”, mescolandosi al mormorio della pioggia, che in biglie cristalline rovesciando sul balcone altro canto intona ” Là ilàha illà LLàh Là ilàha illà LLàh Là ilàha illà LLàh”..vento scirocco canta, e Tu mi parli con la Tua Tempesta ” HAYY HAYY HAYY ” ….SUBHANA ALLAH! Per fondere i metalli bisogna che il calore giunga ad un grado elevato, li, la materia collassa, e in liquido umore, può divenire duttile possibile altra forma! Sempre mi sorprendi giungendo nel Tuo splendore Ya Wadud soffiando sulle braci del mio cuore! Simili a certe nuvole che giocano allo Zenit sono i mie pensieri, non biasimarmi se per lunghi tragitti nascosta ho l’anima sotto la foschia di mille veli; Ya Sultan, la Tua tempesta tutti li solleva e li disperde.

Tuffo nell’acqua i piedi stanchi e il vento mi passa tra i capelli…La mendicante si prepara, è l’ora della lode HUWA AL HAMID!

Pubblicato: 25 ottobre 2015 in Senza categoria

” GLI ESSERI UMANI SONO MEMBRI DI UN TUTTO, IN CREAZIONE DI UN ESSENZA ED UN ANIMA. SE UN MEMBRO E’ AFFLITTO DAL DOLORE GLI ALTRI MEMBRI SARANNO A DISAGIO. SE NON AVETE COMPASSIONE PER IL DOLORE UMANO, NON POTRETE MANTENERE IL NOME DI ESSERE UMANO ” (Saadi)…..” Non cercare la voce nei pesci né la virtù nelle persone maleducate
Non sono gli errori a fare scandalo. Quel che preoccupa è la convinzione, sempre più diffusa, che le buone maniere siano un’anticaglia, e che non valga la pena di impararle.” “La maleducazione è un imitazione di forza dell’uomo debole.”…..

Pubblicato: 24 gennaio 2015 in Senza categoria

….La spiritualità non concerne la sicurezza emotiva, ma la scoperta della verità. Quelli che non fanno provvista del tramonto, quelli che non bevono l’alba come una tazza d’acqua sorgiva, quelli che non vogliono cambiare, lasciateli dormire!………….Huwa an-Nur

Pubblicato: 24 gennaio 2015 in Senza categoria

…Venti e onde sono sempre dalla parte dei navigatori abili, ma il mare non è amico dell’uomo, è complice della sua irrequitezza. Quanti viaggiano per stupirsi dei mari e delle stelle, passando accanto a se stessi senza guardarsi. Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare e dove guardare…Huwa al-Jabbàr

Pubblicato: 23 gennaio 2015 in Senza categoria

…Tutta la religione è morale. Nella misura in cui l’individuo perfeziona il suo comportamento morale, perfeziona la sua religiosità.  Dice il profeta Muhammad S.A.’a.w.s.: «Le azioni sono valutate dalle intenzioni e ognuno raccoglierà secondo il suo cuore». E ancora: «Il male sta in ciò che si muove con fatica nel tuo petto e in ciò che non vuoi che alcuno venga a conoscere». Il bene o il male nascono dal cuore (l’anima) dell’uomo. Il buon comportamento morale è autentico e sano se è anche universale, se abbraccia tutto ciò che ci circonda. Se l’uomo vuole conoscere il valore morale di un suo comportamento non deve fare altro che immaginare come diventerebbe la vita degli uomini se tutti si comportassero come lui….Huwa al-Muhsì

Pubblicato: 23 gennaio 2015 in Senza categoria

…Possiamo parare il colpo che arriva dagli altri, ma non il male che viene da noi stessi. Anche una pulce può sbarrare la via della conoscenza se non si è in grado di conoscere. L’insegnamento non rende competente l’incapace, cosi come la pioggia, la cui natura è sempre uguale, fa crescere fiori in un giardino e spine nella palude! ..Huwa al-Muqsit

Pubblicato: 23 gennaio 2015 in Senza categoria

..Ciò che siamo dentro lo proiettiamo sul mondo: ciò che siamo, ciò che pensiamo e sentiamo, ciò che facciamo della nostra esistenza quotidiana, lo proiettiamo fuori di noi  e va a costituire il mondo. L’insegnamento dell’Islàm è semplice. E’ sufficiente che un uomo comprenda se stesso perchè comprenda il tutto, e lo rispetti!..Huwa az-Zahir